Le muffe alimentari CATTIVE

Le muffe alimentari CATTIVE

Con il termine muffa si intendono differenti funghi microscopici che si possono sviluppare su pareti, pavimenti, superfici varie, oggetti, ecc. Non ne sono esenti neppure gli alimenti (ad esempio frutta, verdura, pane o marmellate) sopra i quali, se vi sono determinate condizioni in fatto di umidità e temperatura, possiamo veder comparire macchie di colore bianco, grigiastro, giallo-arancio o verde. 

Una volta compreso cos’è la muffa, capiamo come si forma. La muffa si forma attraverso microscopiche spore trasportate dall’aria. Veicolo della muffa, le spore sono particelle leggere ed invisibili ad occhio nudo ma incredibilmente resistenti. Depositatesi sulle superfici della casa alla giusta temperatura e con l’adeguato tasso di umidità, le spore germinano, moltiplicandosi con grande facilità soprattutto in ambienti umidi dove ognuna produce centinaia di milioni di nuove spore in pochi giorni, manifestandosi prima con piccoli puntini (ife), poi con macchie scure e spugnose (miceli) più compatte.

Le muffe alimentari possono essere sia buone che cattive.

Adesso parliamo di quelle cattive:

  • Si trovano sulla carne
  • Si trovano sella salsiccia
  • Si trovano su cereali cotti
  • Si trovano sulla pasta
  • Si trovano sui formaggi freschi (tipo ricotta, mozzarella)
  • Si trovano sugli yogurt
  • Si trovano sui succhi di frutta
  • Si trovano sulla frutta e verdura molto acquose (come cetrioli, pesche e pomodori)
  • Si trovano sul pane e i prodotti da forno
  • Si trovano sulla frutta secca
  • Si trovano sul burro

Vi voglio lasciare anche il link del PowerPoint sulle muffe in generale…

Le Muffe

…ma anche il PowerPoint da sfogliare nell’articolo

Le-muffe

Giuseppina D'Ambrosio

Lascia un commento